Nuovi adempimenti per impianti di stoccaggio e lavorazione rifiuti

A fronte dei recenti ripetuti incendi in impianti di trattamento rifiuti è stato previsto, con la conversione in legge del cosiddetto “Decreto Sicurezza”, l’obbligo a carico dei gestori di impianti di stoccaggio e lavorazione di rifiuti di predisporre un piano di emergenza allo scopo di tutelare sia la salute umana sia l’ambiente.

Recenti linee guida del Ministero dell’Ambiente hanno chiarito che il piano di emergenza da redigere è quello previsto ai sensi del DM 10/03/1998 riguardante le norme di prevenzioni incendi.

Per gli impianti esistenti tale piano dovrà essere predisposto entro il 4 marzo 2019.

Una volta predisposto il piano dovrà essere trasmesso al prefetto competente per territorio per l’elaborazione del piano di emergenza esterno.

Gli uffici della CNA e della Sintesis sono a disposizione per qualsiasi chiarimento.