camion_9

INCENTIVI AUTOTRASPORTATORI PER LA SOSTITUZIONE DEI VEICOLI

INCENTIVI AUTOTRASPORTATORI PER LA SOSTITUZIONE DEI VEICOLI

Il DM 14.08.2020 disciplina le modalità di erogazione di risorse finanziarie destinate agli incentivi a beneficio delle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi attive sul territorio italiano (attualmente iscritte al Registro elettronico nazionale REN e all’Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, la cui attività prevalente sia quella di autotrasporto di cose), che procedono o hanno proceduto alla radiazione, per rottamazione, dei veicoli pesanti a motorizzazione termica fino alla classe anti inquinamento euro 4 e di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate, con contestuale acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di veicoli commerciali, nuovi di fabbrica, di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate a trazione alternativa a metano (CNG), gas naturale liquefatto (LNG), ibrida (diesel/elettrico) ed elettrica (full electric) ovvero a motorizzazione termica conformi alla normativa anti inquinamento euro 6 (di cui al regolamento (CE) n. 595/2009).

I contributi spettanti variano in funzione della classe antinquinamento del veicolo e della sua massa complessiva, conformemente alla normativa comunitaria, come di seguito riportato.

 

Massa complessiva Importo unitario
Pari o superiore a 3,5 tonnellate e inferiore a 7 tonnellate CNG e ibrido € 4.000,00
Pari o superiore a 7 tonnellate e inferiore a 16 tonnellate CNG e ibrido € 8.000,00
Pari o superiore a 16 tonnellate CNG-LNG ibrido o elettrico € 20.000,00
Pari o superiore a 3,5 tonnellate e inferiore a 16 tonnellate full electric € 12.000,00
Pari o superiore a 3,5 tonnellate e inferiore a 7 tonnellate diesel EURO 6/ EURO 6 D Temp € 2.000,00
Pari o superiore a 7 tonnellate e inferiore a 16 tonnellate diesel EURO 6 € 5.000,00
Pari o superiore a 16 tonnellate diesel EURO 6 € 8.000,00

 

  • Sono previsti due distinti periodi di incentivazione:

– annualità 2020 – dall’11.11.2020 al 30.11.2020;

– annualità 2021 – dal 1.06.2021 al 21.06.2021.

Il procedimento di presentazione delle domande di ammissione ai benefici è articolato in due fasi distinte e successive:

1- la fase di prenotazione, finalizzata ad accantonare, ad opera del soggetto gestore, l’importo astrattamente spettante alle singole imprese richiedenti l’incentivo sulla sola base del contratto di acquisizione del bene oggetto dell’investimento, da dover allegare al momento della proposizione della domanda; ..

2- la successiva fase di rendicontazione dell’investimento, nel corso della quale i soggetti interessati hanno l’onere di fornire analitica rendicontazione dei costi di acquisizione dei beni oggetto di investimento.

Il bando è gestito interamente dalla società R.A.M. S.p.a., società in house del Ministero delle Infrastrutture, tramite apposita piattaforma web.

Le domande devono essere trasmesse all’indirizzo ram.rinnovoparcoveicolare@le-galmail. it dall’indirizzo PEC dell’impresa, a pena di inammissibilità.

La richiesta dovrà contenere:

.. modello di istanza debitamente compilato, attraverso apposito format informatico, in tutte le sue parti e firmato con firma digitale dal legale rappresentante o procuratore dell’impresa. Il modello informatico di tipo “pdf editabile” dovrà essere compilato e salvato senza ulteriore scansione;

.. copia leggibile del documento di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante o procuratore dell’impresa;

.. eventuale idoneo atto di delega in caso di presentazione della domanda tramite procuratore;

.. copia del contratto di acquisizione dei beni oggetto d’incentivazione, comprovante quanto dichiarato nel modello di istanza, avente data successiva al 25.12.2019, quale quella di entrata in vigore della L. 19.12.2019, n. 157, di conversione del D.L. 25.10.2019, n. 124 e debitamente sottoscritto dalle parti. Il contratto dovrà inoltre essere firmato con firma digitale dal legale rappresentante o dal procuratore dell’impresa;

.. ai soli fini della formazione dell’ordine di prenotazione faranno fede la data e l’ora di invio dell’istanza inoltrata tramite posta elettronica certificata (PEC).

Per le domande pervenute nel primo periodo d’incentivazione (2020) l’elenco verrà pubblicato entro l’11.12.2020.

Le imprese che hanno presentato istanza riferita all’annualità 2020, a decorrere dall’11.12.2020 ed entro le ore 16 del 20.05.2021 dovranno trasmettere:

.. documentazione tecnica;

.. prova documentale dell’integrale pagamento del prezzo attraverso la produzione della relativa fattura debitamente quietanzata, da cui risulti il prezzo del bene.

Solo successivamente alla rendicontazione delle spese la prenotazione potrà considerarsi perfezionata.

 

ROTTAMAZIONE VECCHIO VEICOLO

ACQUISTO VEICOLI A TRAZIONE ALTERNATIVA A METANO CNG, GAS NATURALE LIQUEFATTO, A MOTORIZZAZIONE IBRIDA (DIESEL/ELETTRICO), ELETTRICA (FULL ELECTRIC)

  • I beneficiari che procedono con l’acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di un veicolo nuovo di fabbrica, adibito al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto, a motorizzazione ibrida (diesel/elettrico), elettrica (Full Electric), devono provvedere alla radiazione per rottamazione di un veicolo a motorizzazione termica fino ad euro 4 di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate, producendo:

.. prova dell’avvenuta radiazione per rottamazione con l’indicazione del numero di targa dei veicoli rottamati e con dichiarazione dell’impresa di demolizione dell’avvenuta rottamazione ovvero dichiarazione dell’impresa di rottamazione di presa in carico dei suddetti veicoli con l’impegno di procedere alla loro demolizione;

.. prova dell’avvenuta immatricolazione in Italia dei veicoli agevolati mediante l’indicazione del numero di targa, ovvero della richiesta di immatricolazione debitamente protocollata dal competente ufficio Motorizzazione civile;

.. attestazione tecnica del costruttore rilasciata su carta intestata, attestante la sussistenza delle caratteristiche tecniche previste dal decreto interministeriale (MIT-MEF) 14.08.2020, n. 355;

.. prova attestante la detenzione dei veicoli rottamati in proprietà o ad altro titolo per almeno tre anni antecedenti all’entrata in vigore del decreto interministeriale 14.08.2020 (da fornirsi anche mediante dichiarazione sostitutiva ex DPR 445/2000). Condizione di ammissibilità al contributo è costituita altresì dall’identità del soggetto che pone in essere l’operazione di acquisizione con quella di radiazione. Decreto Direttoriale prot. 187 21.10.2020, Art. 6

ACQUISTO VEICOLI A MOTORIZZAZIONE TERMICA, CONFORMI ALLA NORMATIVA ANTINQUINAMENTO EURO 6, O VEICOLI COMMERCIALI LEGGERI EURO 6 D-TEMP N1, N2 COMPRESI TRA 3,5 E 7 TONNELLATE

  • I beneficiari che procedono con l’acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di un veicolo nuovo di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate a motorizzazione termica, conformi alla normativa anti inquinamento euro 6, nonché all’acquisizione di un veicolo commerciale leggero euro 6 D-Temp N1, N2 compresi tra 3,5 e 7 tonnellate (omologati con regolamento Light Duty o con normativa Heavy Duty), devono provvedere alla radiazione per rottamazione di un veicolo a motorizzazione termica fino ad euro 4 di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate, producendo:

.. prova dell’avvenuta radiazione per rottamazione con l’indicazione del numero di targa dei veicoli rottamati e con dichiarazione dell’impresa di demolizione dell’avvenuta rottamazione ovvero dichiarazione dell’impresa di rottamazione di presa in carico dei suddetti veicoli con l’impegno di procedere alla loro demolizione;

.. prova dell’avvenuta immatricolazione in Italia dei veicoli agevolati mediante l’indicazione del numero di targa, ovvero della richiesta di immatricolazione debitamente protocollata dal competente ufficio Motorizzazione civile;

.. prova attestante la detenzione dei veicoli rottamati in proprietà o ad altro titolo per almeno tre anni antecedenti all’entrata in vigore del decreto interministeriale 14.08.2020 (da fornirsi anche mediante dichiarazione sostitutiva ex DPR 445/2000). Condizione di ammissibilità al contributo è costituita altresì dall’identità del soggetto che pone in essere l’operazione di acquisizione con quella di radiazione