capoliveri-1842383_960_720

Capoliveri: sondaggio CNA su limiti alle ditte per rumori e polveri

CNA e Sindaco di Capoliveri aprono ad un tavolo utile a rivedere i limiti posti all’operatività delle imprese a causa delle emissioni di rumori e polveri

Sondaggio online di CNA sugli impatti economici per il  comparto costruzioni

 

E’ in corso un sondaggio online organizzato dalla CNA elbana per verificare la conoscenza e l’impatto economico sulle imprese del comparto costruzioni (edilizia, impianti, infissi, falegnamerie, giardinaggio ecc.) in  conseguenza della delibera emanata dal Comune di Capoliveri per limitare l’inquinamento sonoro e le emissioni delle polveri prodotte dalle lavorazioni nel centro storico ed in prossimità delle strutture turistiche. Il questionario è aperto a tutte le aziende del settore, anche non associate, ed è compilabile online tramite Google forms direttamente al link https://forms.gle/YmzfJSG6KNEUs4h78 anche da smartphone.

“Già nel periodo antecedente l’adozione della delibera del C.C. n.18 del 15 giugno 2020, ordinanza nr.42 del 19/6/2020,  – spiega il responsabile sindacale di Cna Isola d’Elba, Claudio Pinna – abbiamo promosso ed ottenuto contatti ed incontri con l’amministrazione comunale, alla quale abbiamo rappresentato fra le altre anche le evidenti ricadute negative a carico delle imprese elbane, causate dagli effetti dei limiti imposti dai provvedimenti adottati nel tempo. Come è noto – prosegue Pinna –  già le precedenti disposizioni risultavano non gradite agli operatori del settore. Per questo, abbiamo scelto di attivare un canale di ascolto dedicato affinché le imprese del territorio possano esprimersi direttamente sull’argomento d’interesse anche preoccupati dagli effetti della perdurante crisi economico-finanziaria, acuita dal lockdown conseguenza della emergenza epidemiologica Covid-19. Vorremmo evitare che limiti imposti oltremodo prudenziali possano danneggiare oltre il già precario stato di salute del tessuto imprenditoriale locale anche gli stessi operatori delle strutture turistico ricettive che la delibera si propone di preservare, in quanto sono spesso i destinatari degli interventi di edilizia, manutenzione, giardinaggio ecc. Riteniamo positiva e certamente apprezzabile la disponibilità manifestata dal sindaco  e dalla sua giunta a voler perseguire nel confronto, gli utili miglioramenti conseguibili. Pertanto – conclude Pinna – nell’attesa dell’auspicato utile e propositivo contributo proveniente dalle imprese coinvolte, confidiamo nel dialogo costante e costruttivo promesso dal sindaco Gelsi. A nostro giudizio non v’é dubbio che si dovranno meglio equilibrare, contemperandoli,  la cura e la tutela degli ospiti e l’irrinunciabile diritto al lavoro.

Fatturazione elettronica

Scade il 30 giugno obbligo trasparenza benefici pubblici ad imprese per il 2019

Entro il 30.06.2020 scade il termine dell’adempimento di rendere trasparenti e pubblici i “benefici” di qualunque genere ricevuti durante il 2019, dalla pubblica amministrazione.

In particolare,

  • Le imprese che redigono il bilancio esteso o consolidato devono effettuare l’adempimento mediante una specifica informativa in Nota Integrativa;
  • Le imprese che redigono il bilancio abbreviato e quelle non tenute alla redazione della Nota Integrativa, le associazioni, Onlus e Fondazioni devono effettuare l’adempimento entro il 30.06.2020 pubblicando le informazioni relative ai benefici ricevuti sui propri siti o portali digitali. Le imprese che non hanno un proprio sito o portale possono effettuare l’adempimento sul portale digitale delle associazioni di categoria di appartenenza.

 

Le modalità di pubblicazione variano a seconda che i soggetti interessati redigano la “nota integrativa estesa” rispetto alle altre imprese e/o associazioni/fondazioni/ONLUS. Le prime lo rendono pubblico inserendo le informazioni nella nota integrativa, mentre tutte le altre (microimprese, società che redigono il bilancio in forma abbreviata, società di persone, ditte individuali, associazioni, fondazioni e ONLUS) dovranno farlo attraverso l’inserimento nel proprio Sito internet o nel sito delle Associazione di Categoria di appartenenza

Cna Livorno è a disposizione per consentirle di adempiere a tale obbligo nel modo più agevole possibile.

 

IL TUO FUTURO PASSA DA QUI

Università Telematiche a Livorno: Pegaso e Mercatorum in CNA

Attraverso la convenzione con CNA Nazionale, presso gli uffici di CNA Livorno è possibile iscriversi ai corsi di laurea, ai master ed ai corsi di alta formazione delle Università Telematiche Pegaso e Mercatorum.

Si tratta di una grande opportunità rivolta non soltanto a chi lavora e non può frequentare una università tradizionale, ma anche ai neodiplomati che intendono studiare con metodi innovativi al passo con i tempi.

Nessun costo aggiuntivo in termini di testi o di trasferte per la frequenza, ma possibilità 24 ore su 24 di seguire le lezioni in modalità e-learning su qualsiasi dispositivo (pc, smartphone o tablet), di effettuare test di valutazione dell’apprendimento on line, di scaricare o leggere on line dispense e slide, oltre alla possibilità di chattare con i tutor e con altri studenti.

CNA Livorno è anche sede di esami per Unipegaso.

Per chi si iscrive tramite CNA sono previste delle forti riduzioni sull’importo delle rette annuali, in particolar modo per gli under 21, con rette di 1.000 euro l’anno.

Inoltre la possibilità di far valutare senza impegno le precedenti esperienze universitarie (anche di molti anni fa), per la convalida dei CFU ed il proprio curriculum vitae.

Per chi è orientato all’insegnamento è possibile sostenere gli esami per il conseguimento dei 24CFU e gli esami singoli che mancassero ai laureati per le varie idoneità.

Per vedere nel dettaglio l’offerta formativa di Pegaso e di Mercatorum visitate il sito www.unipegaso.it oppure scrivete a infosedelivorno@unipegaso.it o chiamate 3888250609 o lo 0586267550.

 

rosignano

CORONAVIRUS: Rosignano assegna contributi a fondo perduto

Si informa che il Comune di Rosignano ha pubblicato il Bando per l’assegnazione di contributi a favore delle attività produttive locali colpite dall’emergenza sanitaria ed economica legata al Covid-19.

Grazie anche alle richieste di Cna, pur nella scarsità delle risorse a disposizione del Comune per i contributi a fondo perduto, l’amministrazione di Rosignano Marittimo ha emanato il bando privilegiando quelle con dimensioni minori e che abbiano subito più giorni di chiusura per l’emergenza Covid 19 (es. parrucchieri ed estetiste).

Si tratta di un contributo straordinario “una tantum” a fondo perduto, per un valore complessivo di 30mila euro, che sarà singolarmente quantificato sulla base del numero di domande ammissibili ricevute. L’importo massimo del contributo è di 500 euro, il minimo di 250.

Possono presentare domanda di contributo tutte le imprese iscritte presso la Camera di Commercio, con sede operativa nel territorio del Comune di Rosignano, che sono state soggette alla sospensione dell’attività, per periodo non inferiore a 30 giorni, a causa del lockdown.

Le domande dovranno pervenire, a partire dall’11 giugno 2020 ed entro le ore 12,00 del 22 giugno 2020, utilizzando il modello pubblicato nella sezione “Bandi e avvisi” del sito del Comune di Rosignano Marittimo.

Nel caso in cui il numero delle domande superi le risorse disponibili, sarà redatta una graduatoria sulla base di maggiore numero di giorni di sospensione obbligatoria dell’attività rispetto ai 30 richiesti come requisito di accesso; minore numero di addetti; ordine di presentazione della domanda.

La domanda di partecipazione, con allegata copia del documento di identità, sottoscritta dal richiedente, dovrà pervenire esclusivamente via Pec, posta elettronica certificata, all’indirizzo mail comune.rosignanomarittimo@postacert.toscana.it e riportare come oggetto “CONTRIBUTO IMPRESE – COVID 19”.

Il richiedente può presentare domanda per la concessione del contributo di cui al presente avviso anche qualora fruisca di altri contributi o finanziamenti o contributi pubblici, nel rispetto della normativa che disciplina gli aiuti di Stato, ove applicabile.

L’Amministrazione comunale si riserva la facoltà di effettuare controlli in merito alla veridicità delle dichiarazioni contenute nelle domande di contributo.

Eventuali informazioni o chiarimenti relativi al bando potranno essere richiesti per mail a:

r.lorenzi@comune.rosignano.livorno.it

lara.silvestri@comune.rosignano.livorno.it

l.fagiolini@comune.rosignano.livorno.it

r.bellagotti@comune.rosignano.livorno.it

 

L’ufficio di Cna è disponibile per informazioni ed assistenza nella compilazione della domanda nei giorni:

– Lunedì 15 giugno     08:30 13:00        14:30 18:00        presso ufficio di Cecina              primo piano

– Martedì 16 giugno   08:30 13:00        14:30 18:00        presso ufficio di Rosignano        piano terreno

covid

CORONAVIRUS: slitta a gennaio obbligo registratore telematico

Per i soggetti con volume di affari inferiore ai € 400.000 l’obbligo di installazione dei nuovi registratori e di invio telematico dei corrispettivi,  slitta dal 1.07.2020 al 1° gennaio 2021.

Per tutti questi soggetti di fatto non cambia niente rispetto ad oggi e quindi potranno continuare ad emettere gli scontrini fiscali così come hanno sempre fatto e dovranno inviare i corrispettivi giornalieri in forma telematica, avvalendosi della procedura dell’agenzia entrate in modo diretto o meglio avvalendosi degli intermediari come la Cna.

Anche la lotteria degli scontrini slitta al 1° gennaio 2021.

 

download

CORONAVIRUS: Ordinanza Giunta Regionale Toscana per riaperture 18 maggio

Ordinanza_del_Presidente_n.57_del_17-05-2020

db4ac7ca-3eb4-43e9-acce-1afd445a127a_medium_p

CORONAVIRUS: nuovo DPCM per le riaperture del 18 maggio

DPCM 17.05.2020 firmato

allegati definitivi DPCM 17.05.2020

haircut-834280_1920

Riaprono parrucchieri ed estetiste in Toscana come richiesto da CNA

Riaprono finalmente Parrucchieri ed Estetiste: attesa per i tatuatori

Accolta la richiesta pressante fatta a livello regionale dalla CNA

 

Lunedì 18 maggio parrucchieri ed estetiste possono riprendere l’attività. Ne dà notizia la CNA che nelle ultime settimane ed ancor più negli ultimi giorni si è impegnata al massimo per ottenere questo risultato. La riapertura è già stata annunciata dal presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, in attesa della pubblicazione dell’ordinanza. “Siamo soddisfatti che la nostra richiesta sia stata accolta – afferma la coordinatrice sindacale Valentina Bonaldi – del resto è un settore in cui da anni c’è una grande attenzione all’igiene ed alla sicurezza sia verso i clienti, che per gli operatori.

In Toscana, infatti, i protocolli di sterilizzazione delle attrezzature, di sanificazione delle postazioni di lavoro tra un cliente e l’altro e di sanificazione giornaliera e settimanale degli ambienti di lavoro sono obbligatori per legge da oltre dieci anni.

“Possiamo quindi garantire – assicura Bonaldi – la massima applicazione dei requisiti di sicurezza e contenimento del Covid-19. Aspettare ancora per riaprire le nostre attività sarebbe stata una sciagura: le nostre imprese sono ormai allo stremo delle forze.

Stiamo parlando di un settore che, con 135mila imprese e oltre 260mila addetti, partecipa in maniera determinante all’economia italiana, oltre a essere essenziale per garantire il benessere della popolazione. Siamo in attesa di certezze però per la riapertura per i tatuatori.

In questa fase di riapertura – aggiunge Valentina Bonaldi – saranno molto importanti da un lato la collaborazione delle amministrazioni municipali che dovranno concedere una maggiore libertà di orario, dall’altro una più ampia disponibilità da parte di dipendenti e collaboratori delle imprese a orari di lavoro diversificati su un arco temporale più ampio e sulla base delle esigenze organizzative delle imprese”.

CNA continuerà a stare accanto alle imprese anche dal punto di vista della consulenza sia finanziaria che fiscale: “Siamo anche in attesa della definizione ufficiale delle nuove misure del Governo a sostegno delle imprese, per le quali sarà essenziale la semplificazione burocratica e la velocità nella concessione, aspetti che al momento sono mancati in tutte le precedenti disposizioni. E’ intanto basilare che l’Inail abbia accolto la richiesta fatta con forza da CNA di sollevare il datore di lavoro dalla responsabilità nel contagio del dipendente, se nell’impresa sono stati adottati i protocolli previsti”.

download

CORONAVIRUS: semplificato e rinviato questionario su protocolli anti contagio

CNA ottiene la semplificazione ed il rinvio  al 31 maggio dell’invio del questionario sull’applicazione dei protocolli anti-contagio

 

Ci sarà tempo fino al 31 maggio per inviare alla Regione il questionario sull’applicazione dei protocolli anticontagio alla Regione Toscana da parte delle imprese che hanno già ripreso l’attività. Sopratutto i documenti potranno essere inviati anche per semplice email.

 

La novità è prevista da una delibera approvata dalla Giunta della Regione Toscana grazie alle insistenze di CNA.

 

Come precedentemente comunicatovi, con l’ordinanza del 3 maggio la Regione aveva imposto a tutte le imprese di redigere un protocollo di sicurezza che recepisse le misure di contenimento previste in modo da garantire la tutela della salute.

 

Viste le difficoltà per molte imprese ad effettuare la compilazione online, adesso la procedure è stata semplificata: oltre che poterlo fare on line, all’indirizzo https://servizi.toscana.it/presentazioneFormulari, il protocollo potrà essere inviato per mail all’indirizzo di posta elettronica protocolloanticontagio@regione.toscana.it, allegando il documento di identità. Non saranno accettati documenti inviati per Pec.

Il termine è stato prorogato al 31 maggio.

 

Per le attività ancora chiuse, la compilazione del protocollo dovrà avvenire entro trenta giorni dalla riapertura.

 

Per informazioni potete scriverci o chiamare la segreteria CNA al numero 0586 267111 o, se già seguita da Sintesis srl al numero 0586 815245.

webinar DIH toscana

Webinar gratuiti su SMART WORKING e E-COMMERCE

CNA Hub 4.0 Toscana, in collaborazione con gli Hub delle CNA toscane, organizza una serie di Webinar finalizzati ad aiutare concretamente le imprese a dotarsi degli strumenti e delle competenze necessarie sui temi della digitalizzazione e della riorganizzazione dei propri modelli di business.

Il percorso Webinar 4.0 è pensato per avvicinare le piccole e medie imprese al mondo dell’Innovazione digitale. Insieme agli Esperti che fanno parte dell’Albo Fornitori Qualificati di CNA Hub 4.0 saranno approfondite le nuove opportunità della Digital Transformation e le modalità concrete con le quali i processi di digitalizzazione possono aiutare le imprese ad affrontare gli effetti della pandemia COVID-19.

Per realizzare questo ciclo gratuito di incontri, che coprirà l’ampio spettro delle tecnologie abilitanti 4.0, utilizzeremo un format estremamente pratico con la piattaforma online ZOOM.

I primi 2 Webinar saranno i seguenti:

  1. Conversazioni sullo Smart working – Mercoledì 20 Maggio ore 18
  2. Ricominciamo a crescere: E-commerce e Comunicazione – Lunedì 25 Maggio ore 18

Per partecipare ai Webinar è necessario iscriversi compilando e inviando l’apposito modulo che trovate qui: https://forms.gle/5iGMUsZnrc6DjCbu8

Potete scegliere se partecipare a entrambi o anche a uno solo dei due incontri. Una volta inviato il form di iscrizione, riceverete una e-mail di conferma. Successivamente vi verranno inviate le credenziali per accedere a ZOOM.

A chi si rivolge Webinar 4.0 si rivolge tutte le imprese che vogliono incrementare il proprio business o migliorare i propri processi aziendali utilizzando in maniera semplice e produttiva le nuove tecnologie digitali.
Domande chiave Quali sono le soluzioni che posso adottare per lo Smart working? Come devo riorganizzare la mia attività per incrementare la produttività? Come posso attivare campagne di marketing sfruttando al meglio i nuovi strumenti digitali? Quali sono le strategie di comunicazione più adatte alla mia impresa?
Relatori  
SMART WORKING: Luca Tavani, CEO Hyperborea srl Raffaella Iarrapino, Marketing & Customer Care Readytech srl
E-COMMERCE e COMUNICAZIONE: Alessio Pagnini, CEO Blue Innovation Media Antonio Ficai, Digital Marketing Designer Alessandra Renai, Marketing Strategist 6 EMME STUDIO  Alfredo Fagotti, CEO Noos Raffaella Iarrapino, Marketing & Customer Care Readytech srl