Descrizione

L’Unione nazionale CNA Benessere e Sanità, nasce dalla storica esperienza delle associazioni di mestiere e costituisce una vera e propria evoluzione della CNA in termini di rappresentanza settoriale oggi difficile da circoscrivere nell’ambito di una singola categoria economica o professionale.

Le nuove esigenze che la collettività esprime in termini di qualità della vita, pongono la necessità di proporre soluzioni più complesse e articolate che riguardano, per le nostre competenze non solo il pianeta benessere anche la sfera sanitaria non medica.

L’espressione “cura del se” infatti, si traduce in una molteplicità di servizi, trattamenti e prestazioni che spaziano in ambiti diversificati ma riconducibili tutti alla giusta e diffusa aspirazione al benessere, alla salute, alla serenità che deriva da una vita armonica perché sana.

In una società sempre più attenta e sensibile alla qualità della vita, chi rappresenta categorie economiche, imprenditori che di questo si occupano, deve porsi il problema di predisporre strutture e strumenti al passo con le esigenze delle aziende, degli operatori degli utenti. Deve garantire alle categorie rappresentate, tutela, promozione, ricoscimento, valorizzazione.

CNA Benessere e Sanità, vuole appunto coniugare la specificità delle singole componenti di questo mondo e una necessaria visione d’insieme che consente di individuare soluzioni strategiche negli ambiti del benessere ma anche in quelli sanitari non medici.

CNA Benessere e Sanità costituisce pertanto una vera e propria “intuizione” in termini di costruzione di una moderna struttura associativa creata in una più complessiva logica di sistema che fa della nostra Confederazione, l’organizzazione di rappresentanza leader in campo nazionale.

Presso la CNA Territoriale di Livorno sono rappresentati i seguenti MESTIERI con i rispettivi PORTAVOCE:

  • ACCONCIATORI – Paolo Locarini
  • ESTETICA – Francesca Maffei
  • PALESTRE – Cecilia Antonini
  • ODONTOTECNICI – Patrizio Benvenuto
Ultime news
abu_picc

Cna contro l’abusivismo

campagna contro abusivismo

Cna rilancia la propria campagna contro il lavoro abusivo e irregolare, a tutela delle aziende che fanno i salti mortali per essere in regola, ma anche dei cittadini che più o meno inconsciamente si sottopongono a rischi connessi alla salute ed alla sicurezza e favoriscono il proliferare di reati di carattere tributario, ambientale e sanitario.

L’abusivismo è una pratica ormai dilagante in moltissimi settori; dall’edilizia ai trasporti, dall’estetica all’acconciatura, dagli impianti all’autoriparazione, dall’alimentare alla moda, dalla fotografia al digitale, fino anche ad attività molto complesse come quelle di produzione.

“Quella contro l’abusivismo – afferma il presidente Cna Maurizio Serini – è una battaglia da fare sia a livello culturale che di legalità; per la prima, abbiamo iniziato un percorso in alcune scuole e punteremo ad informare gli utenti dei rischi che corrono a livello di salute, sicurezza e perfino legale, nonché del danno fatto alle aziende regolari; per la parte della legalità chiediamo a chiunque un passo avanti nel segnalarci i presunti abusivi: sarà poi Cna a far propria la segnalazione ed a inviarla all’organismo di vigilanza preposto al tipo di reato ipotizzato, tenendo anonimo il segnalante”.

“A Cna – aggiunge il direttore Dario Talini – non interessa che venga colpito chi, seppur sempre illegalmente, fa qualche piccola ed occasionale prestazione, perché capiamo l’impossibilità di spingersi a questo livello di controllo, ma ci mettiamo a servizio delle forze dell’ordine per riuscire a scovare chi ha fatto dell’irregolarità uno stile di lavoro, chi si è attrezzato per eseguire ogni giorno lavorazioni per le quali le imprese regolari sottostanno a tasse, controlli, norme sulla sicurezza e sugli smaltimenti ambientali, formazione obbligatoria e tante altre norme tanto giuste quanto onerose nel loro rispetto”. “Se prima tutto era sottotraccia – afferma il coordinatore sindacale Alessandro Longobardi – adesso molti abusivi si pubblicizzano addirittura tramite i social o attraverso l’affissione di volantini con tanto di numero di telefono e prezzi delle prestazioni. La concorrenza sleale è veramente forte e le imprese non ne possono più perché i tempi sono difficili per tutti”.

Su questa problematica, il prefetto di Livorno Gianfranco Tomao ha ricevuto una delegazione della Cna territoriale di Livorno nell’ambito della riunione del coordinamento delle forze di polizia. Nell’incontro è stata evidenziata l’attività già espressa dalle forze dell’ordine sul territorio, con particolare riguardo all’azione svolta dalla Guardia di Finanza, sia a livello preventivo che repressivo, ma anche l’intenzione di intensificare ulteriormente le attività di controllo, in particolare attraverso precise segnalazioni.

 

Il prefetto Tomao ha assicurato la disponibilità a fare tutto quanto necessario e possibile per la repressione del fenomeno, ed ha invitato Cna nel procedere con tale attività di sensibilizzazione e di segnalazione.

Creabellezza 2019

Creabellezza 2019: iscriviti!

L’Unione Benessere e Sanità ha deciso di confermare nel 2019 l’organizzazione del Creabellezza Talent Show, che quest’anno giunge alla sua seconda edizione.

I partecipanti al Talent sono suddivisi in due categorie: Imprese (titolari /soci/collaboratori) e loro dipendenti (lavoratori subordinati a tempo determinato o indeterminato o con contratto di apprendistato) senza limite d’età; Allievi di scuole e accademie di acconciatura ed estetica (che risultino regolarmente iscritti alla data di entrata in vigore del presente regolamento, 31.05.2019).

E’ possibile effettuare la registrazione alle selezioni regionali dal 3 giugno 2019 al 30 settembre 2019. 

Le selezioni regionali dovranno aver luogo entro il 15 ottobre 2019.

La finale nazionale si terrà Lunedì 28 ottobre 2019 presso l’Accademia L’Oréal,  Piazza Mignanelli, 23, 00187, Roma.

La registrazione potrà essere effettuata esclusivamente attraverso il form disponibile sul sito www.creabellezza.it

Per informazioni chiama Valentina Bonaldi 0586267201 valentina.bonaldi@cnalivorno.it

Fatturazione elettronica

La Fatturazione Elettronica in 10 punti