Articoli

2 ori agli International Chocolate Awards per l’associata CNA Paola Francesca Bertani

Nella categoria praline con cioccolati misti “Ansonicavince l’oro superando la due volte campione del mondo “Aleatica” divenuta argento.

Ansonica è prodotta con cioccolato chuncho cuzco 70% di Tesoro Amazonico e un ripieno ai frutti gialli, tra i quali spiccano le albicocche a km 0 della azienda agricola Elisa, e la grappa di Ansonica dell’azienda Arrighi.

L’altro oro mondiale, nella categoria ganache fondenti aromatizzate, va alla pralina “Un tè con le tigri” che ha richiesto due anni di lavoro e che unisce le due grandi passioni della Bertani: cioccolato e tè. All’interno della pralina infatti c’è una water ganache fatta con infuso di tè darjeeling first flush Margarets Hope. “Un tè con le tigri” si ispira all’omonimo libro di Gilles Brochard, che Paola ha avuto come insegnante durante un corso di tea tasting, dove l’autore racconta la sua esperienza nei giardini del tè indiani.

Paola interpreta l’universo cioccolato come un viaggio esclusivo e personale. Ogni cioccolato utilizzato viene selezionato con competenza, non solo dal punto di vista tecnico ma soprattutto sotto quello sensoriale. Ogni cioccolato prescelto deve avere tre principali caratteristiche: tracciabilità e provenienza certa, eccellenti note aromatiche rappresentative del territorio di coltivazione ed essere pulito, in poche parole senso etico, infatti, per le sue produzioni Paola sceglie il cioccolato di piccoli produttori con cui condividere la qualità assieme ai buoni principi.

A tal proposito Paola dichiara: “sono molto felice che questa pralina abbia preso un premio così importante perché celebra non solo il mio lavoro ma anche quello di due aziende Elbane di eccellenza. Questo oro è anche merito loro. Mi hanno chiesto perché ho iscritto due praline nella stessa categoria mettendo a rischio con le mie stesse mani il primato di Aleatica, ho voluto mettermi alla prova, sperimentare nuovi abbinamenti e cercare di superare i miei precedenti risultati”

In poche parole, i cioccolatini di Paola Francesca Bertani hanno una qualità “mondiale, confermata dai premi che, anche quest’anno, l’organizzazione degli International Chocolate Awards ha conferito alle eccellenze del cioccolato provenienti da tutto il mondo.

Un ringraziamento speciale a Monica Meschini e agli organizzatori degli International Chocolate Awards che, nonostante le difficoltà create dalla pandemia, sono riusciti a garantire lo svolgimento di questa prestigiosa kermesse internazionale.

Violenza sulle donne Grande soddisfazione della CNA per l’ emendamento approvato pro lavoratrici autonome

Alla vigilia della giornata mondiale di solidarietà per tutte le donne vittime della violenza, la Commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento presentato dalla On. Chiara Gribaudo che riconosce il diritto al congedo dal lavoro, oltre che alle lavoratrici dipendenti, anche alle lavoratrici autonome vittime di violenza.

“Esprimiamo grande soddisfazione per l’approvazione in Commissione dell’emendamento, frutto di una nostra proposta fatta propria dall’On. Gribaudo che ringraziamo per l’attenzione mostrata”, ha dichiarato la Presidente di CNA Impresa Donna, Paola Sansoni. “L’estensione delle tutele già previste per le lavoratrici dipendenti, anche alle professioniste  e alle imprenditrici – ha proseguito Paola Sansoni –  è un importante passo di civiltà del nostro Paese a tutela delle donne colpite da questa intollerabile, assurda e purtroppo frequente forma di barbarie. L’annuncio ci rende ancora più felici per la concomitanza con la giornata contro la violenza sulle donne indetta dall’Onu e alla quale CNA ha da sempre aderito”.

“Ho colto con grande favore l’iniziativa e siamo riusciti in brevissimo tempo ad inserirla in legge di Bilancio – afferma l’On. Chiara Gribaudo –. E’ un tema purtroppo di grande attualità e sono personalmente molto soddisfatta che le tutele già previste per le lavoratrici dipendenti siano allargate anche ad una parte importante delle donne italiane come le professioniste e le imprenditrici”.