NEWS

Fattura elettronica dal 1 luglio sui carburanti

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
Fatturazione elettronica: opportunità o no per le imprese?

Dal 1 luglio diventano obbligatorie per l’acquisto dei carburanti

La fatturazione elettronica, che dal 2015 è entrata a far parte delle modalità di fatturazione nei confronti della Pubblica Amministrazione, dal prossimo 01.01.2019 (salvo differimenti o proroghe e con il consenso della Unione Europea che peraltro sembra voler accordare tale facoltà di anticipo allo stato italiano), sarà estesa a tutte le operazioni commerciali tra aziende e tra aziende e privati.

Questo cambiamento epocale ovviamente inciderà molto sulla operatività delle aziende che dovranno adeguarsi a modalità di emissione delle proprie fatture e di ricezione di quelle dei loro fornitori, completamente diverse dalle odierne.

La legge di bilancio per il 2018 ha inoltre anticipato tale adempimento al 01.07.2018 per coloro che vendono carburanti per motori e per le prestazioni di subappaltatori nel quadro di un contratto di appalti pubblici.

Proprio l’anticipo della fatturazione elettronica per i rivenditori di carburanti impatterà notevolmente su tutte le imprese che utilizzano veicoli, vedendosi obbligate a gestire il ciclo passivo costituito da queste fatture in formato XML; inoltre dovranno pagare tali acquisti mediante carte di credito, carte di debito o carte prepagate emesse da operatori finanziari pena l’indeducibilità del costo.

La fatturazione elettronica presenta comunque anche molti lati positivi, permettendo così di recuperare efficienza.

LE OPPORTUNITA’ DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA

BENEFICI FISCALI BENEFICI ECONOMICI BENEFICI ORGANIZZATIVI
·     Possibilità di ottenere i rimborsi IVA in via prioritaria.

·     Esonero da comunicazioni relative a: operazioni rilevanti ai fini IVA (spesometro), operazioni con soggetti in Stati “black list”, dati di contratti stipulati da società di leasing, acquisti effettuati presso operatori economici di San Marino, modelli INTRASTAT

·     Possibilità di beneficiare della riduzione di due anni dei termini di accertamento, purché venga garantita la tracciabilità dei pagamenti ricevuti ed effettuati per importi superiori a 30,00 euro*.

·     Acquisizione automatica dei dati fiscali da parte dell’Agenzia delle Entrate.

·     Normalizzazione dei processi su formati fattura unici.

·     Certezza nella data di emissione, trasmissione e ricezione della fattura, con conseguente contrazione dei tempi di pagamento e semplificazione dei processi di recupero credito.

·     Riduzione del tempo richiesto per l’archiviazione, la ricerca e la condivisione delle fatture.

·     Ottimizzazione della gestione finanziaria e delle risorse dedicate al processo amministrativo

·     Eliminazione dei costi del materiale (carta, buste, bolli) e di distribuzione

·     Riduzione dei costi di stampa e di archiviazione fisica

·     Riconciliazione automatica coi dati contenuti nei documenti di filiera (ordini, DDT, etc): possibilità di estendere l’automazione a tutto il ciclo Ordine-DDT-Fattura.

·     Riduzione del rischio di errori grazie all’immediata registrazione e liquidazione dell’IVA.

·     Semplificazione e velocizzazione delle relazioni con i propri clienti e fornitori e riduzione contenziosi.

·     Riduzione dell’attività manuale di data entry e ricerca delle fatture in pochi secondi

·     Annullamento degli errori di registrazione delle fatture

·     Semplificazione del processo autorizzativo di pagamento

·     Possibilità di implementare una contabilizzazione automatizzata

[/av_textblock]

condividi l'articolo su:

Facebook
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche:

Aggiornamento ispettori centri di controllo per revisioni veicoli a motore

La nostra agenzia formativa CNA Servizi Formazione nel mese di ottobre organizza una sessione del corso di formazione obbligatoria per ispettori dei centri di controllo ...
Leggi tutto >
Bollino Rosso

Calura estiva, stop al lavoro nei cantieri edili e nelle cave nei giorni dal bollino rosso

L’ordinanza, che è stata appena firmata dal presidente Eugenio Giani, vieta attività fisiche intense dalle 12.30 alle 16 fino al 31 agosto. Con il caldo ...
Leggi tutto >
in CNA aperte le iscrizioni aa 24/25 a Unipegaso e Unimercatorum

A Livorno in CNA aperte le iscrizioni 24/25 a Unipegaso e Unimercatorum

In crescita studenti lavoratori e neodiplomati: già oltre 350 gli iscritti in sede dal 2020 Alla sede di esami di Livorno dell’università telematica Pegaso, ubicata ...
Leggi tutto >

Risparmia con
le CONVENZIONI CNA