NEWS

locazioni brevi e turistiche 2024: arriva il CIN e cambia la cedolare secca

Locazioni brevi e turistiche: novità 2024

Locazioni brevi e turistiche: il codice identificativo nazionale (CIN) e la cedolare secca

In Italia, sono state introdotte importanti novità legislative riguardanti le locazioni brevi e turistiche

Di seguito potete trovare un riassunto delle principali disposizioni:

  • Codice Identificativo Nazionale (CIN): Il Ministero del Turismo assegna un CIN a:
    • Unità immobiliari ad uso abitativo per locazioni turistiche.
    • Unità immobiliari per locazioni brevi (massimo 30 giorni).
    • Strutture turistico-ricettive alberghiere ed extralberghiere.
  • Procedura di Assegnazione del CIN: Il CIN viene assegnato tramite una procedura telematica, con obbligo di fornire i dati catastali e, per le locazioni imprenditoriali, i requisiti di sicurezza degli impianti.
  • Sanzioni per Mancanza di CIN: La mancanza del CIN può comportare sanzioni pecuniarie da €800 a €8.000.
  • Ricodificazione e Trasmissione dei Codici Preesistenti: Le unità già dotate di codici identificativi locali verranno automaticamente ricodificate come CIN.
  • Esposizione e Indicazione del CIN: Il CIN deve essere esposto all’esterno dell’immobile e indicato in ogni annuncio pubblicato.
  • Comunicazione alla Questura: Gli obblighi di comunicazione delle generalità delle persone alloggiate alle questure rimangono in vigore.
  • Obblighi per Gli Intermediari: Anche gli intermediari immobiliari devono indicare il CIN negli annunci.
  • Requisiti di Sicurezza degli Impianti: Le unità immobiliari devono essere dotate di dispositivi per la rilevazione di gas e monossido di carbonio e di estintori portatili.
  • Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA): Chi esercita locazioni turistiche o brevi in forma imprenditoriale deve presentare la SCIA.
  • Decorrenza delle Disposizioni: Le norme si applicano a partire dal 60° giorno dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’avviso di funzionamento della banca dati nazionale per il CIN.
  • Cedolare Secca: Dal 1 gennaio 2024, l’aliquota della cedolare secca per le locazioni brevi è del 26%, ma resta del 21% per un immobile individuato dal contribuente. Chi possiede più di 4 immobili destinati a locazione breve è considerato imprenditore, escludendo l’applicazione della cedolare secca.

Per maggiori informazioni, approfondimenti e per una consulenza su questi temi, è possibile rivolgersi ai nostri uffici territoriali inviando una mail a chiedianoi@cnalivorno.it 

condividi l'articolo su:

Facebook
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Email

Potrebbe interessarti anche:

CNA e APEO firmano un accordo per trattamenti su soggetti oncologici

Estetiste, firmato l’accordo con Apeo per trattamenti su soggetti oncologici “Un accordo importante quello firmato oggi tra CNA Estetiste e Apeo che pone l’accento sul fatto che l’esecuzione di ...
Leggi tutto >

Decreto Salva Casa

Il Decreto Salva Casa, approvato dal Consiglio dei Ministri il 24 maggio 2024 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 29 maggio 2024 come decreto-legge 69/2024, ...
Leggi tutto >
corso base sicurezza lavoratori CNA Livorno luglio 24

Corso base sicurezza lavoratori – luglio 2024

Si aprono le iscrizioni al nuovo corso base sicurezza lavoratori Si terrà a fine luglio 2024 la nuova sessione dei corsi, a cura della nostra ...
Leggi tutto >

Risparmia con
le CONVENZIONI CNA