NEWS

Decreto Mimit – Procedura compensazioni crediti d’imposta 4.0

Si informano tutte le imprese interessate che, a seguito del comunicato del Ministero delle Imprese e del Made in Italy del 25 aprile 2024, è stato pubblicato il decreto direttoriale MIMIT relativo alla compensazione dei crediti d’imposta per gli investimenti del piano Transizione 4.0.

Questo decreto definisce i dettagli operativi e i modelli di comunicazione necessari per l’utilizzo dei crediti in questione.

Dettagli Importanti:

  1. Disponibilità Modelli di Comunicazione: A partire dalle ore 12:00 del 29 aprile 2024, i modelli per le comunicazioni necessarie alla compensazione dei crediti sono disponibili sul sito del Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Questi modelli devono essere utilizzati per segnalare in modo preventivo l’ammontare degli investimenti pianificati e la ripartizione prevista del credito d’imposta.
  2. Procedura di Comunicazione:
    • Fase Preventiva: Le imprese devono inviare in via telematica, tramite il modello disponibile, una comunicazione preventiva dell’ammontare totale degli investimenti previsti e la ripartizione nei diversi anni.
    • Fase Conclusiva: Al termine degli investimenti, è necessario inviare una comunicazione aggiornata per confermare o correggere le informazioni inizialmente comunicate.
  3. Specifiche Tecniche:
  4. Importanza della Comunicazione:
    • La corretta trasmissione dei modelli è essenziale per la fruizione dei crediti d’imposta.
    • I crediti d’imposta per beni strumentali 4.0 e per attività di ricerca e sviluppo sono condizionati alla presentazione dei modelli secondo le scadenze e modalità stabilite.

Note Finali:

  • Si prega di non stampare i file PDF per firma olografa; tutti i documenti devono essere gestiti e inviati in formato digitale.
  • Per gli investimenti effettuati nel 2023 e fino al 29 marzo 2024, i modelli di comunicazione devono essere inviati solo al completamento degli investimenti, ad eccezione dei beni materiali 4.0 acquistati entro il 30 novembre 2023 con ordini del 2022, esclusi dalla norma.

Per ulteriori dettagli, visitare il sito del GSE.

condividi l'articolo su:

Facebook
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Email

Potrebbe interessarti anche:

CNA incontra i candidati a sindaco sui problemi delle imprese

10 domande sui temi principali e concreti legati all’economia del territorio a cui le imprese vogliono dai candidati a sindaco risposte concrete e realmente realizzabili; …

Leggi tutto >
Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti

Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti

RENTRI: il registro digitale per la tracciabilità dei rifiuti Il RENTRI, acronimo di Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti, è il nuovo sistema di …

Leggi tutto >
novità superbonus maggio 2024

Novità sul Superbonus

Novità Superbonus: importanti modifiche Il 17 maggio 2024 è stato approvato un significativo emendamento al decreto “Superbonus”. In attesa della conversione in legge prevista per …

Leggi tutto >

Risparmia con
le CONVENZIONI CNA