autoriparazione-istock-519156390

A TESTA ALTA: videolezioni gratuite per autoriparatori

Focus Officina, il programma formativo di Quattroruote Professional e Autopromotec,
insieme a CNA Autoriparazione e Confartigianato Autoriparazione lanciano: A TESTA
ALTA, un progetto di condivisione, informazione e prospettiva per tutti gli autoriparatori
italiani
Vogliamo confrontarci, vogliamo guardare avanti, vogliamo prepararci al meglio perché appena
arriverà il momento giusto dovremo dimostrare di essere preparati, di non aver sprecato questo
insolito tempo a disposizione ma di averlo investito per rendere le nostre aziende e soprattutto le
persone che le compongono ancora più preparate, professionali e grintose!
Per accompagnare gli autoriparatori italiani in questo percorso CNA Autoriparazione e
Confartigianato Autoriparazione, insieme Focus Officina (il progetto formativo di Quattroruote
Professional e Autopromotec) hanno organizzato un programma di incontri (virtuali) e corsi di
formazione (sempre virtuali…) accessibile in maniera semplice e gratuita per tutti coloro i quali
vogliono affrontare questo periodo A TESTA ALTA.
Sarà l’occasione per poterci sentire meno soli, per condividere nuovi progetti, per far descrivere lo
scenario da esperti del settore, perché quando la situazione è più chiara, diventa possibile anche
prendere decisioni di successo.
Gli incontri virtuali, che avranno come ospiti gli esperti del nostro settore, saranno accessibili
tramite i link (non sarà necessaria nessuna istallazione) che verranno pubblicati sulle pagine social, i
siti istituzionali e tutti i canali di CNA Autoriparazione, Confartigianato Autoriparazione e Focus
Officina. Saranno due incontri settimanali di venti minuti, molto concreti e ricchi di spunti!
I corsi di formazione verranno gestiti in ambiente Cisco Webex, anche in questo caso l’accesso
sarà libero tramite i link che verranno pubblicati, ma i posti saranno limitati per riuscire a garantire
l’interazione con i docenti che cercheranno di spiegare alcuni elementi fondamentali riguardanti la
gestione dell’impresa, le attività di marketing e i nuovi possibili business. Per chi non dovesse
riuscire ad accedere alle lezioni in diretta, le registrazioni delle lezioni verranno poi caricate sul sito
focusofficcina.com e nei siti di CNA Autoriparazione e Confartigianato Autoriparazione.
NOI ci siamo e vogliamo guardare avanti A TESTA ALTA!
Primo appuntamento Giovedì 2 Aprile dalle 18:00 in diretta sulla pagina Facebook di Focus
Officina.

avviso

L’Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego lancia un avviso pubblico per l’inserimento lavorativo di soggetti portatori di handicap

Si profila per le imprese locali ed i datori di lavoro privati una importante opportunità: un Avviso Pubblico dell’Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego che mette a disposizione delle stesse imprese significativi contributi per l’inserimento lavorativo di soggetti disabili.
A darne informazione è l’assessore al lavoro Gianfranco Simoncini che ha inviato ai presidenti e ai direttori delle associazioni di categorie economiche della provincia e ai segretari delle organizzazioni sindacali  una lettera-appello affinchè si diffonda il più possibile il contenuto dell’Avviso e se ne colga l’importante finalità.
“Come Amministrazione – si legge nella lettera – ribadiamo  l’importanza di favorire e promuovere gli inserimenti lavorativi delle persone disabili come elemento fondamentale  di corrette politiche del lavoro , di rispetto dei diritti delle persone oltre che di arricchimento culturale qualitativo delle imprese”.
Obiettivo dell’avviso, legato alla legge 68/99 Fondo regionale per l’occupazione dei disabili,  è infatti inserire le persone portatrici di handicap all’interno delle varie realtà lavorative   come espressione di civiltà  e di rispetto delle diversità.
“ Come già ebbi modo di sottolineare il 3 dicembre scorso durante un incontro ad hoc per tracciare il quadro della situazione nella nostra città sugli inserimenti lavorativi e sul collocamento mirato – aggiunge l’assessore Simoncini – l’Amministrazione comunale intende operare per una cultura dell’integrazione lavorativa  favorendo ogni possibile iniziativa di promozione e sostegno ”.

Da qui la diffusione di questo Avviso a cui possono partecipare sia le imprese in obbligo di assunzione ( ai sensi della legge 68/99) che quelle non in obbligo, secondo diverse tipologie che vanno dal tempo indeterminato, al tempo determinato (per un minimo di 12 mesi) , all’attivazione di tirocini finalizzati all’assunzione.
Significativi i contributi per i progetti di inserimento che arrivano ad un massimo di 17 mila euro per l’assunzione a tempo indeterminato in imprese senza obbligo di assunzione. Previsti anche contributi per abbattimento delle barriere architettoniche nei locali di lavoro.

L’Avviso ha validità fino al 30 giugno 2020.

Per ulteriori informazioni consultare il sito https://arti.toscana.it

Toscana

FTL2020 IN TOUR, la Regione Toscana mette l’impiego al Centro

Come anticipazione della Fiera Toscana del lavoro edizione 2020 che si terrà a Firenze nei giorni 2/3 dicembre, Regione Toscana ed A.R.T.I. (Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego) realizzeranno nel mese di marzo Recruitment days territoriali con la finalità di favorire il contatto diretto tra le persone in cerca di una occupazione e le imprese alla ricerca di candidati.
L’iniziativa, denominata “FTL2020 IN TOUR” si terrà, per la provincia di LIVORNO, il giorno 27 marzo presso il Centro per l’Impiego di Livorno (A.R.T.I.). L’evento è rivolto alle imprese presenti sul territorio che abbiano posizioni aperte finalizzate all’assunzione anche in prospettiva. Le aziende che aderiranno all’iniziativa avranno a disposizione la visibilità sul sito web www.fieratoscanalavoro.it, la pubblicazione delle offerte di lavoro sul portale regionale di Incontro domanda offerta lavoro (IDOLWEB) con relativo servizio di preselezione e una postazione gratuita per svolgere un primo colloquio conoscitivo con i candidati. Il personale del Servizio alle Imprese del Centro per l’Impiego di Livorno sarà presente per quesiti inerenti gli Incentivi alle assunzioni, i Tirocini non curricolari e relativi Avvisi di Co-finanziamento della borsa di tirocinio.
I candidati preselezionati ed altri candidati che eventualmente si aggiungeranno, potranno incontrare direttamente i responsabili delle risorse umane, ai quali presentare il proprio Cv e con i quali sostenere un colloquio di selezione.

E’ prevista la partecipazione dell’Assessore alla Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Toscana, Cristina Grieco.

Alle aziende interessate chiediamo cortesemente di contattarci ai seguenti riferimenti:

marketing.livorno@arti.toscana.it

055 19985278

 

I dettagli dell’iniziativa sono in elaborazione.

rinnovabili

Rinnovabili: i corsi fatti con CNA riconosciuti validi

I corsi di aggiornamento effettuati dalle imprese di installazione e manutenzione di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili (Fer) tra il 1° agosto 2016 e il 30 giugno 2017 o anche precedentemente, se conformi alle caratteristiche dettate dalla DGR 781/2016, assolvono agli obblighi formativi fino al 31 dicembre 2022. Lo stabilisce la delibera di Giunta del 9 dicembre 2019, n. 1540 DGR 737/2017 “DGR n. 781 del 1 agosto 2016, Installazione e manutenzione straordinaria di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili – Indirizzi per la realizzazione dei percorsi di formazione (D. Lgs.3 marzo 2011 n. 28). Modifica.”, pubblicata sul BURT Parte II n° 7 del 12 febbraio 2020.

CNA ha ottenuto un risultato per il settore dell’installazione rimediando ad una ingiustizia enorme: si riallineano così tutti gli operatori ad un termine temporale, nelle more delle varie scadenze cambiate in Toscana un paio di volte, non penalizzando, ma anzi valorizzando chi aveva adempiuto rispettando quei termini. Ed è stato evitato il rischio della concorrenza sleale tra imprese che hanno seguito i corsi di aggiornamento nei tempi previsti dalla delibera della Regione Toscana, ovvero il 30 giugno 2017, e le imprese che ancora non lo avevano fatto, ma che avevano ottenuto una proroga al 31/12/2019. Infatti chi ha rispettato le scadenze imposte dalla norma aveva  ricevuto un anno “in abbuono”, ma chi non ha rispettato la scadenza aveva poi avuto tempo per effettuare l’aggiornamento fino al 31/12/2019 e quell’aggiornamento, così come previsto dallo standard formativo, ha una durata triennale, quindi vale fino al 31/12/2022. Così facendo la Regione avrebbe premiato chi non ha rispettato una scadenza che lei stessa aveva imposto. Il lavoro di CNA regionale in collaborazione con le CNA Territoriali lo ha evitato.

“E’ stato riconosciuta la serietà e la professionalità delle aziende che hanno rispettato le regole e che si erano quindi adeguate agli obblighi formativi nei tempo e modi stabiliti  – commenta CNA – Finalmente si è fatta chiarezza scongiurando un’ingiustizia. Chi è andato dicendo che non era necessario fare i corsi ha solamente fatto perdere tempo alle imprese esponendole a rischi. CNA , al contrario,  si è subito adoperata per mettere in condizioni le imprese di essere in regola. E’ una notizia positiva dopo un percorso non facile che ci ha visto protagonisti ed impegnati a tutela delle aziende regolari che sono tante e che lavorano con grande qualità e professionalità”.

fotografi

Contest Fotografico CNA “Fatto in Toscana”, edizione di Livorno

Dal 16 marzo al 27 aprile 2020 si svolgerà la fase provinciale del Contest Fotografico “Fatto in Toscana” organizzato dalla CNA Regionale.

Gli scatti dovranno essere una narrazione di storie ed emozioni, in modo da accendere la fantasia ed emozionare sulle ali della gratificazione i protagonisti e coinvolgere il pubblico attraverso il fascino del “fatto in Toscana”.

CNA selezionerà le aziende del territorio disponibili ad essere protagoniste delle immagini, e le assegnerà ad estrazione ai fotografi partecipanti.

Imprese che rappresentano peculiarità di un territorio e che hanno contribuito alla costruzione di tradizioni. Ogni tradizione è stata al suo tempo un’innovazione ed ogni innovazione porta evoluzione di tradizioni che hanno da sempre caratterizzato la manifattura e il fare in Toscana.

Le keywords sono: Cambiamenti, tradizioni, innovazioni, saper fare, artigianato, imprese.

I giudizi espressi dalla giuria sulle foto rese anonime si baseranno sui seguenti parametri/concetti:

1)    creatività

2)    originalità

3)    qualità della fotografia

4)    aderenza al tema

5)    rispondenza alle finalità del “fatto in Toscana”.

Le migliori fotografie saranno esibite in mostre inerenti al tema fino al termine del 2021.

La migliore fotografia riceverà un premio quale riconoscimento della testimonianza raccolta.

Tutti i dettagli nel Regolamento allegato.

Il termine per l’iscrizione è il 29 febbraio 2020, da formalizzarsi attraverso l’invio del modulo e della informativa sul trattamento dei dati a segreteria@cnalivorno.it.

Per ogni ulteriore informazione, contattare il coordinatore sindacale dei Fotografi CNA Alessandro Longobardi (alessandro.longobardi@cnalivorno.it – 3480184439).

pmi

38 MILIONI PER SOSTENERE IL CREDITO ALLE PMI TOSCANE

Sono attive dal 1° febbraio le tre misure individuate dalla Regione per facilitare l’accesso al credito delle Pmi toscane previste nell’ambito del fondo ‘Garanzia Toscana’. Sono misure che rientrano tra quelle del Patto per lo sviluppo, firmato lo scorso luglio tra Regione e parti sociali, fra cui anche CNA Toscana, per favorire gli investimenti delle imprese. Le risorse complessive attuali ammontano a 38 milioni di euro.

La prima misura, che mette a disposizione 21,5 mln di euro, consentirà di costituire una sezione speciale regionale del Fondo centrale di garanzia per le Pmi e servirà come riassicurazione delle garanzie rilasciate dai Confidi estendendo la copertura del fondo stesso. La seconda misura, che vale 10,5 mln di euro, permetterà di rilasciare garanzie alle imprese che non possono accedere al Fondo centrale, ma hanno comunque requisiti di solidità aziendale sufficienti. Infine, con i 6 mln di euro previsti dalla terza misura, viene costituito un ulteriore fondo per concedere un contributo alle imprese per l’abbattimento dei costi delle operazioni di garanzia riassicurate alla Sezione speciale regionale.

LE TRE MISURE NEL DETTAGLIO

Sezione speciale regionale del Fondo centrale di garanzia per le piccole e medie imprese (21,5 mln di euro): obiettivo della misura è finanziare, in compartecipazione al Fondo stesso, gli interventi di riassicurazione degli importi garantiti dai Confidi o altri soggetti garanti. I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese ed i liberi professionisti che hanno necessità di garantire operazioni finanziarie per programmi di investimento e le esigenze di capitale circolante estendendo la copertura fino al 90%. Per la costituzione del fondo è stato sottoscritto un accordo tra Regione, Ministero dello sviluppo economico e Ministero dell’economia e delle finanze.

Fondo regionale di garanzia (10,5 mln di euro): si tratta di fondo ad accesso diretto per le imprese che, pur non avendo i requisiti per poter accedere alla sezione speciale del Fondo centrale di garanzia, hanno però i requisiti di solidità aziendale sufficienti per poter accedere a garanzie affidabili. Si rivolge a micro, piccole e medie imprese e liberi professionisti sia per operazioni di investimento che per esigenze di liquidità. La concessione della garanzia prevede da parte del soggetto richiedente il rispetto di tutta una serie di requisiti riguardanti la propria solidità aziendale. L’importo massimo dei finanziamenti garantiti è di 750mila euro per gli investimenti e di 350mila euro sia per la liquidità che per il consolidamento di debiti. Durata massima della garanzia: 10 anni per gli investimenti, 7 per la liquidità e almeno 5 anni fino ad un massimo di 10 per il consolidamento di debiti. Copertura della garanzia: 80% per gli investimenti, 60% per la liquidità e 30% per il consolidamento debiti.

Fondo regionale per contributi in conto capitale per abbattimento costo operazioni di garanzia (6 mln di euro): l’intervento prevede la concessione di un contributo in conto capitale alle imprese per l’abbattimento dei costi delle operazioni di garanzia (voucher Garanzia) ammesse alla riassicurazione della ‘Sezione speciale regionale del Fondo centrale di garanzia per le piccole e medie imprese’, a partire dalla data della sua attivazione. Si riferisce a micro, piccole e medie imprese e liberi professionisti che abbiano ottenuto una garanzia da un soggetto garante autorizzato dalla Regione Toscana e riassicurata alla Sezione speciale a fronte di una operazione finanziaria. I soggetti garanti sono i confidi e gli intermediari che effettuano attività di rilascio di garanzie alle PMI iscritti ad apposito elenco regionale che sarà approvato in seguito ad un avviso pubblico per la raccolta di manifestazioni di interesse. Il contributo in conto capitale ammonta all’1% del finanziamento garantito e riassicurato con un massimo di 5mila euro ad impresa, da calcolarsi anche su più operazioni. Sono ammesse alla agevolazione le commissioni di garanzia pagate sulle operazioni finanziarie.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI GLI IMPRENDITORI INTERESSATI SONO INVITATI A RIVOLGERSI AGLI UFFICI CREDITO DELLE CNA TERRITORIALI DELLA TOSCANA

imprese

TORNA PRIMAVERA D’IMPRESA, UN PREMIO ALLA CREATIVITÀ DELLE IMPRESE TOSCANE

Candidarsi è possibile sino al 28 febbraio, l’evento di chiusura è  in programma il 21 marzo a Livorno.

Sono aperte le iscrizioni a Primavera d’Impresa 2020, premio regionale che vuole dare spazio e luce alle micro, piccole e medie imprese toscane e valorizzare la creatività degli imprenditori. L’appuntamento, patrocinato da tantissime istituzioni toscane e anche da CNA Toscana, quest’anno è a Livorno, il prossimo 21 marzo. Protagoniste sono le idee e le intuizioni che sono riuscite a dare una spinta competitiva alle piccole e piccolissime realtà imprenditoriali.

Obiettivo di Primavera d’Impresa è contribuire a fare rete e far conoscere le migliori esperienze di lavoro, ricerca e innovazione presenti nel territorio e divulgare, con piani di comunicazione adeguati, l’innovazione stessa e l’impresa a livello territoriale e nazionale. Scopo del Premio, infatti, è incentivare la reciproca conoscenza di società eterogenee per settore merceologico e dimensione, ma accumunate da una cultura di impresa attiva, creativa e innovativa.

Possono partecipare tutte le aziende che, al momento della presentazione della candidatura, siano regolarmente iscritte alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura e abbiano sede legale o unità locali nella Regione Toscana. La partecipazione al premio è gratuita e l’iniziativa non ha scopo di lucro.

Le imprese interessate possono iscriversi entro il 28 febbraio attraverso la compilazione della modulistica di adesione disponibile sul sito www.primaveraimpresa.it o richiedere maggiori informazioni scrivendo a segreteria@primaveraimpresa.it

Primavera d’Impresahttps://www.primaveraimpresa.it – https://www.facebook.com/primaveraimpresa

contributi

Contributi per le imprese da GAL Etruria

Al via bandi per le microimprese artigiane e commerciali operanti nei Comuni rurali L.E.A.D.E.R. delle Province di Pisa e Livorno.
Contributi a fondo perduto al 40% sulle spese per investimenti. Riqualificazione dei locali, acquisto e installazione di nuove attrezzature e macchinari, acquisizione di programmi informatici: queste le principali tipologie di investimento ammissibili riferite a progetti di miglioramento di processo e di prodotto che si intendono sostenere attraverso i nuovi bandi emessi dal GAL Etruria in attuazione delle misure 6.4.3 e 6.4.4 della Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020 finanziata dalla Misura 19 – Metodo L.E.A.D.E.R. del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Toscana.
Le domande dovranno essere presentate telematicamente a partire dal 20 gennaio 2020 ed entro le ore 13:00 dell’8 marzo per il bando 6.4.3 (artigiani) mentre per il bando 6.4.4 (commercianti) il termine ultimo per presentare le istanze è il 16 marzo 2020 sempre alle ore 13:00.
Informazioni e pratiche presso gli uffici CNA.

Pizzeria

Vota la migliore pizzeria con Il Tirreno e CNA

Il Tirreno, da oltre 142 anni il giornale della città e della costa livornese, ha sempre mostrato una particolare attenzione alle attività commerciali e artigianali locali.

E’ proprio in questo contesto che ha lanciato la sfida delle pizzerie; con “Viva la Pizza di Livorno e Costa degli Etruschi”, il gioco promosso dal quotidiano Il Tirreno con la collaborazione della Cna – l’associazione che tutela, rappresenta e assiste a 360 gradi le piccole e medie imprese – tutti i lettori potranno votare la loro pizzeria preferita: pizze a taglio, pizzerie “classiche” o ristoranti-pizzerie, pizza e torta, pizzerie da asporto, qualsiasi genere di locale basta che il piatto prevalente sia la pizza.

LETTORI-GIURATI

Voi lettori sarete dunque i “giurati” che eleggeranno la migliore pizzeria del territorio che comprende Livorno, Collesalvetti, Rosignano, Cecina, Bibbona e Castagneto.

Votare è facile: basta compilare il tagliando che tutti i giorni sarà pubblicato sul Tirreno (edizione Livorno-Cecina-Rosignano) e consegnarlo alla sede del Tirreno di viale Alfieri 9 oppure, negli orari d’ufficio, alle sedi Cna di Livorno (via M.L. King 15 ) o di Rosignano Solvay (via Aurelia 453) o ancora di Cecina (corso Matteotti 274 B). Lunedì 11 novembre sul Tirreno i primi tre tagliandi.

I tagliandi possono anche essere consegnati alla pizzeria di cui siete affezionati clienti e che dunque voterete; sarà poi il titolare a recapitarli alla Cna o al Tirreno.

La sfida si concluderà tra poco più di un mese, il 18 dicembre, quando verrà pubblicato l’ultimo tagliando; dopodiché ci sarà tempo per consegnare i coupon entro giovedì 21 dicembre.

CLASSIFICHE E PREMI

Dopo il conteggio, sarà stilata la classifica finale con il grande vincitore di “Viva la Pizza”; la consegna del titolo di vincitore e di tutti gli altri premi avverrà nel corso di una grande cerimonia che si terrà nel salone delle conferenze del giornale Il Tirreno. Alle pizzerie prime classificate andranno bellissimi premi tra cui smarthphone di ultimissima generazione e viaggi in Italia e in Europa.

In più l’associazione Cna aggiunge premi per 2mila euro da utilizzare entro il 31 marzo: al primo classificato un voucher di 1.000 euro da usare in nuovi servizi o consulenze del sistema Cna; al secondo classificato un voucher di 600 euro da utilizzare allo stesso modo; al terzo classificato andrà un voucher di 400 euro ancora da usare in nuovi servizi o consulenze del sistema Cna. A tutte e tre le aziende check-up gratuito in tema di adempimenti sicurezza e ambiente offerto dalla società della Cna, Sintesis srl.

A questi preziosi riconoscimenti se ne aggiungeranno anche altri che saranno svelati nel corso del gioco. Insomma, un motivo in più per partecipare.

Nel corso di questo mese saranno anche pubblicate delle classifiche di tappa e premi saranno assegnati anche ai vincitori “parziali”.

L’obiettivo di questo gioco è raccontare storie di successo imprenditoriale in un settore popolare per un prodotto che più tradizionale di così non si può: la pizza!

Per questo il Tirreno aprirà le sue pagine alla presentazione di uno o più pizzerie; una vetrina imprenditoriale, per dare maggiore visibilità ai vostri locali e contribuire così ad ottenere maggiori consensi per aggiudicarsi il titolo di miglior pizzeria di Livorno e della Costa degli Etruschi.

ATTIVITA’ INTERESSATE: COME PARTECIPARE

Tutte le attività interessate ad un articolo sul Tirreno basta che facciano richiesta scrivendo a cronacalivorno@iltirreno.it (specificare concorso Viva la Pizza indicando un recapito telefonico; sarete contattati e riceverete la visita di un nostro giornalista e di un nostro fotografo).

E allora buona pizza a tutti, ricordando che è un gioco: vinca il migliore!

pegaso

CNA sede di esami e iscrizioni UNIPEGASO

CNA diventa sede a Livorno dell’Università Telematica Pegaso

Esami direttamente in via M.L. King 13 e segreteria per le iscrizioni ai corsi

5 triennali, 4 magistrali, oltre a master, 24 CFU e certificazioni Eipass e inglese B2

 

Verrà presto inaugurata ufficialmente a Livorno, presso la struttura CNA in via M.L. King 13, una sede di esami dell’Università Telematica Pegaso. La notizia arriva dopo l’accordo tra la stessa Università e CNA, per la stipula di una convenzione su scala nazionale.

Livorno diventa quindi la seconda sede d’esame in Toscana dopo Firenze per l’Università Pegaso che registra numeri in continua crescita per ciò che concerne le iscrizioni, soprattutto fra i giovanissimi.

Istituita con Decreto Ministeriale del 20 aprile 2006 (GU n. 118 del 23-5-2006- Suppl. Ordinario n. 125), l’Università Telematica Pegaso – con la sua vasta offerta formativa relativa ai percorsi laurea, post-laurea, alta formazione, certificazioni e perfezionamenti – è un Ateneo costruito sui più moderni ed efficaci standard tecnologici in ambito e-learning. I titoli accademici, rilasciati al termine dei percorsi di studio, hanno lo stesso valore legale di quelli rilasciati dalle università tradizionali.

“Cna da tempo non si rivolge unicamente agli imprenditori – afferma il presidente di Cna Maurizio Serini – benché anche fra questi ve ne siano molti che coltivano il desiderio di laurearsi e per i quali la frequenza in presenza delle lezioni è un ostacolo insormontabile. Con il Caf ed il Patronato eroghiamo servizi a migliaia di cittadini a cui viene offerta, con l’università telematica, la possibilità di finire o di intraprendere un corso di studi con una metodologia al passo con i tempi e con costi estremamente più contenuti. Con questa convenzione ci apriamo ancora di più a tutti i cittadini”.

Come previsto da regolamento che disciplina le convenzioni con l’Ateneo, coloro i quali si iscriveranno a questa università per il tramite di Cna gioveranno di un considerevole sconto sulla retta universitaria. Una nuova realtà quindi e una possibilità per tutti.

L’offerta formativa di Pegaso prevede i corsi di laurea triennali in: Scienza dell’educazione e della formazione, Ingegneria civile (statutario ed ingegneria ambientale), Economia aziendale, Scienze turistiche (statutario e turismo sostenibile), Scienze motorie (statutario e bio sanitario). Queste le magistrali attivate: Scienze pedagogiche; Management dello sport e delle attività motorie; Scienze economiche; Ingegneria della sicurezza. In più la laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza.

Non solo: Cna sarà anche punto di iscrizione anche per l’Università Telematica Mercatorum delle Camere di Commercio con i seguenti corsi di laurea triennali, aperti a tutti: Ingegneria informatica, Ingegneria gestionale, Gestione d’impresa, Lingue e mercati, Scienze del turismo, Scienze e tecniche psicologiche, Scienze giuridiche, Design del prodotto e della moda, Gastronomia ospitalità e territori; per le magistrali Management, Psicologia del lavoro e delle organizzazioni.

Le iscrizioni ad entrambe le università sono sempre aperte e non ci sono corsi a numero chiuso. Per informazioni 3888250609, infosedelivorno@unipegaso.it.

Pegaso, molto più di un’università!

Per maggiori informazioni clicca qui